30
Set
2022

NFT: cosa sono e come guadagnarci

Negli ultimi anni stanno spopolando gli NFT, piccoli prodotti digitali con i quali molti stanno facendo fortuna. Infatti, basta un piccolo investimento su di questi e il successo è assicurato in tutte le sue forme, minimo, parziale o massimo. Ma cosa sono gli NFT? Come funzionano e in quale modo chi le usa riesce a guadagnarci? In questo articolo spiegheremo in maniera facile e veloce tutto ciò che c’è da sapere sugli NFT. Una piccola guida per orientarsi nel mondo digitale e tecnologico, a cui si aggiunge anche un pizzico di arte e di economia. Vediamo subito quali sono i casi d’uso degli NFT e come sfruttarli a proprio vantaggio.

Che cosa sono gli NFT?

Spiegare cosa sono gli NFT a chi non ha alcuna conoscenza o minima delle nuove tecnologie come le crypto-art, DeFi, blockchain e token è davvero difficile. Ma ci proviamo e cerchiamo di dare una definizione chiara e precisa a questa novità. Gli NFT sono dei prodotti digitali creati su internet. Il loro nome è una sigla che sta per Non Fungible Token, in italiano “gettone digitale non fungibile”. Possono trattarsi di file pdf, video, articoli, immagini, una GIF o qualsiasi altro oggetto digitale che non può essere replicato sul web. Deve inoltre avere la firma NFT e quindi essere registrato nella blockchain, il registro online dove vengono memorizzate tutte le transazioni dati che non possono essere alterate o eliminate.

Infatti molto spesso capita sul web che diverse immagini, video, testi e musiche vengano copiate o riprodotte in giro per il mondo, il che fa perdere questi oggetti di alcuna autenticità. Nel caso degli NFT è come se questi prodotti digitali godano di una sorta di diritto di autore che può essere solamente messo all’asta e comprato per poterne usufruire. Così proprio nell’ultimo anno si è verificato il boom degli NFT e la nascita della crypto-art, la tendenza a produrre delle vere e proprie opere d’arte da vendere online e che oggi valgono milioni di euro e che sono ricercatissime.

Come produrre e guadagnare sugli NFT

Creare un NFT è molto semplice. Basta svolgere tre passaggi. Il primo è produrre il prodotto digitale (una foto, un video, una GIF, un’emoticon, una canzone, un articolo…), questo dovrà essere successivamente coniato in NFT, ovvero registrato sul blockchain tramite un hash (il codice del file appena prodotto), e infine deve essere publicato su un marketplace di NFT, così da poter essere venduto. Ma come è possibile che molta gente voglia acquistare o addirittura investire su un prodotto digitale che non potrà mai toccare con mano? La risposta è molto semplice. È un’opera d’arte.

Come nell’arte più comune, ad esempio la pittura, la scultura, eccetera, anche nella crypto-art prodotta dagli NFT è possibile. Farlo è molto semplice. Basta visitare un sito di compravendita di NFT come NiftyGateway, Rarible, MarkersPlace, SuperRare e molti altri, avere un portafoglio (wallet) digitale e acquistare i token. Attualmente il sito più visitato per comprare NFT è OpenSea, basata sulla blockchain Ethereum e che a oggi è la più grande è accessibile. Il mondo delle NFT è il mercato di investimento più in crescita in questo momento, uno dei pochi che proprio nel digitale riesce a dare fortuna. Una curiosa novità tutta da scoprire.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *