27
Apr
2017

Per Lopez e Veretout è il momento di prendersi la rivincita con l’Inghilterra

La rivincita di Pau e Jordan

Voglia di rivincita per Pau e Veretout dopo esperienze e ricordi non piacevoli mentre militavano in altre squadre.

Devono dimostrare, nella partita giocata qualche giorno fa, sia alla squadra che al mondo intero che il passaggio è stato meritato e perché non dare fiducia a questi giocatori guardando le quote su https://www.1bet.eu.com/

Praticamente, la sfida dello United nella semifinale d’andata dell’Europa League,  li ha visti rivalersi alla grande per far capire che il loro passaggio in Premier non è andato a buon fine, è stata solo un’eccezione ma che la regola è stato altro.

Una grande rivincita per i due che sono stati scaricati senza troppi grazie.

Forza Pal e Jordan…siete grandi! Fare vedere chi siete!

Chi è Pau?

Pau López Sabata è nato nel 1994 in Spagna.

Ad agosto 2016, lascia la sua Catalogna e la sua squadra, l’Espanyol, perché lo prende in prestito il Tottenham (società calcistica inglese).

A Londra non va come lui sperava: non gioca mai ed a fine stagione torna a casa.

Purtroppo, quell’esperienza, gli cambia la vita e la carriera.

Racconta che: “Mi ha chiamato Pochettino e quei mesi mi hanno cambiato molto anche se ho giocato pochissimo (appena 7 partite con la squadra riserve). È lì che sono migliorato a livello sportivo: ho imparato a parare e a prendere decisioni. Il mio rendimento è cambiato proprio lì…in quel luogo. Poi tornato all’Espanyol si è visto il lavoro che avevo fatto in Premier. Ogni partita l’ho vissuta come una finale, è stato come un anno di Erasmus in Inghilterra. Ho acquisito fiducia in me stesso”.

La fiducia in sé stesso è migliorata pian piano, tanto che lo ha dimostrato nella partita in cui ha parato il rigore contro l’Ajax.

Quello è il stato il momento più eclatante per lui: il lavoro fatto dal suo allenatore Fonseca e dal preparatore Savorani hanno dimostrato che ci sapeva fare in campo.

Chi è Jordan?

Jordan Veretout è nato ad Ancenis il 1 marzo 1993 e gioca nell’Aston Villa (squadra inglese).

Gioca con 29 presenze in campo ma, si trova a giocare proprio nella stagione in cui la squadra retrocede.

Torna a giocare in Francia e poi passa alla Fiorentina.

Certo che Jordan ne ha fatta di gavetta…ed ha avuto anche gente contro…

Per andare a giocare nell’Aston Villa disse di no al Leicester di Ranieri che poi diventò campione d’Inghilterra.

Anche i rapporti con il tecnico Tim Sherwood non lo hanno aiutato anzi sono anche stati molto pessimi.

Afferma che: “Pensavo avesse fiducia in me, ma alla fine sono rimasto in panchina tutti i weekend, senza avere nessuna spiegazione.”

Cosa sarebbe successo della sua vita se avesse scelto un’altra strada?

Sicuramente, per prima cosa, avrebbe imparato a parlare meglio le lingue: anche, in Italia, dopo molti anni ha ancora problemi…non è molto portato il ragazzo!

E’ anche da questo che nasce la sua voglia di rivincita..

…una rivincita che lo porterà a fare sempre meglio anche per rispetto alla grande Roma…

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *