10
Ott
2017

Formula 1: momento costruttivo per Leclerc e Sainz

Il team principale della Scuderia più competitivo che mai

Mattia Binotto commenta la gara della Ferrari. Hanno guadagnato punti su Mclaren, pur non essendo i favoriti. Cinquantasei giri giocati. Una partita a scacchi, con in ballo il ruolo di terza forza del mondiale 2021. Verstappen è stato capace di condizionare il resto della gara, nonostante la grande partenza e la grande rimonta nelle ultime tornate di Hamilton. Alla fine Leclerc 4° e Sainz 7°. Per Charles grande gara, in cui ha saputo tenere il ritmo dei primi. A tracciare il bilancio più che positivo dell’ultimo Gp di Austin targato Maranello, Mattia Binotto, e il team principale della Ferrari, ai microfoni di Sky Sport.

Buona gara per Leclerc

Charles Leclerc ha dimostrato una continuità di rendimento che per Carlos Sainz ha significato addirittura un settimo posto al traguardo dopo lo start dal nono. Binotto afferma che Charles ha fatto una bella gara, ed è stato costante nella forza. In certe frazioni, ha addirittura guidato davvero bene e senza sbavature. In certi tratti è stato veloce quanto i primi. La vettura sta crescendo grazie anche alla power unit. Con Charles, afferma Binotto, hanno colto davvero un buon risultato, per quello che è il loro mezzo oggi.

Situazione complicata per Sainz, ma ottima gestione

Diversamente le cose con Sainz, del quale non sono riusciti a sfruttare del tutto e come si sarebbe dovuto il suo potenziale, che comunque ha dimostrato di avere. Il suo pit-stop è costato due posizioni. Non ha avuto lo sprint in partenza, anche se ha saputo gestire bene. Ma questo gli è costato, soprattutto al primo giro, per mantenere o guadagnare posizioni. Da lì, la sua gara si è complicata. Ma ha avuto spunto per ripassare Norris, quando ha dovuto cedere la posizione. In ogni caso, ha comunque guidato bene, cercando in tutti i modi di difendersi. Ha avuto ritmo, ma peccato per il pit stop quando tentavano l’undercut su Ricciardo. Come spiega Binotto, sono passati appunto da un tentativo di undercut ad un altro problema durante la sosta. Quest’anno si punta a cercare di migliorare ogni area, perché ogni dettaglio nella gara è rilevante.

Sei appassionato di scomesse sportive? Sul sito di https://www.bettiamo.it/ trovi i migliori siti di scommesse e bonus

Binotto e la Ferrari, fiducia per le prossime gare

Ora l’orizzonte va alla prossima gara e quindi alla conclusione del mondiale. Per puntare ai risultati, anche questo da affrontare con altrettanta concretezza. Anche se ogni gara ha le sue insidie, Binotto pensava che questa si trattasse di una in cui non erano i favoriti. E invece alla fine hanno addirittura guadagnato punti sulla McLaren. Questo fa ben sperare per le prossime gare. In Messico potrebbero essere più competitivi di McLaren. Sanno ancora che c’è un divario, ma non è così drammatico. Hanno fatto un gran passo avanti. D’altronde, sulla carta, quello americano, non era un circuito adatto alla loro auto. Quindi è anche per questo che sono ulteriormente contenti dei progressi ottenuti. Certamente aiutati dalla power unit in qualifica e in gara.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *