Perché utilizzare i totem multimediali

News

Che si tratti di soluzioni pensate per gli ambienti indoor o per quelli outdoor, i totem multimediali si presentano sempre come strumenti pubblicitari di provata efficacia in grado non solo di attirare l’attenzione, ma anche di favorire un coinvolgimento interattivo con coloro che li osservano. Per questo motivo essi possono essere adoperati sia per fini informativi che per ragioni promozionali, facendosi apprezzare da chi li utilizza per la versatilità che li contraddistingue. Gestirli è davvero semplice, dal momento che i player permettono di programmare i contenuti quando e come si vuole, anche da remoto. Insomma, i totem pubblicitari digitali rappresentano uno strumento decisamente pratico messo a disposizione dalla tecnologia per chiunque gestisca un’attività commerciale. 

Ma gli ambiti di applicazione sono decisamente numerosi e non riguardano unicamente la pubblicità: i totem possono essere impiegati, per esempio, nei ristoranti e nelle pizzerie per fornire informazioni sui menù, sulla composizione dei piatti e dei cocktail, sui prezzi e sul contenuto di allergeni dei vari alimenti; ma anche nei luoghi pubblici, installati direttamente dalle amministrazioni comunali o da altri enti per comunicazioni relative alle previsioni del tempo, ai siti turistici, agli appuntamenti culturali, e così via. Non è tutto: in ambito lavorativo i totem possono essere sfruttati negli uffici delle aziende per favorire l’organizzazione delle mansioni, la comunicazione di report aziendali, la diffusione di numeri utili e ogni altra comunicazione di servizio. 

Infine, a livello commerciale, i negozi e le agenzie si possono avvalere della comodità e del carattere innovativo dei totem con l’obiettivo di promuovere i propri prodotti e i propri servizi, fornendo informazioni e facendo conoscere anteprime e iniziative, come se gli schermi fossero bacheche, su cui è possibile intervenire in pochi secondi e con pochi clic. I totem possono essere installati al chiuso o all’aperto: nel secondo caso, ovviamente, sono protetti ad hoc, con rivestimenti adeguati che hanno lo scopo non solo di neutralizzare eventuali atti vandalici, ma soprattutto di evitare che le condizioni meteo possano usurare in modo precoce i componenti.

Anche per questa ragione i totem vengono dotati, in genere, di un deumidificatore e di un climatizzatore interni: il primo serve a prevenire le conseguenze della pioggia, mentre il secondo è indispensabile durante la stagione estiva e, più in generale, quando le temperature si alzano in modo significativo. Un esempio di applicazione di totem multimediali è quello degli atenei universitari: nei complessi didattici possono essere installati dispositivi informativi che diffondano contenuti multimediali di qualsiasi tipo – testi, filmati, immagini, e così via – utili per permettere agli studenti di conoscere in tempo reale tutte le informazioni di cui potrebbero aver bisogno, dall’indicazione delle aule in cui si tengono le lezioni agli orari di ricevimento dei docenti, con una gestione centralizzata da remoto. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *